Webinar “15 Modi per risparmiare energia”

Prossimo appuntamento il 20 Aprile con il Webinar "15 modi per risparmiare energia".

Esempi pratici, progetti tipo, analisi degli errori più comuni, trucchi del mestiere e presentazione delle soluzioni particolari proposte dalle aziende del gruppo.

Incontro di formazione online gratuito della durata di 40 minuti alle ore 9.30.

Una volta registrato, riceverai una mail con il link per seguire il webinar.

PROGRAMMA 2020

20 aprile
"15 modi per risparmiare energia"
(il risparmio energetico basato su tanti piccoli passi per realizzare un impianto efficiente)

18 maggio
"Illuminazione funzionale per esterni di grandi superfici sportive, industriali e commerciali"
(tecnologie e prodotti per creare un impianto timeless)

29 giugno
"Comfort Visivo e Acustico"
(due parametri essenziali per migliorare la qualità e la permanenza nei luoghi di lavoro)

21 settembre
"Protocolli LEED e WELL ed illuminamento melanopico"
(la certificazione energetica alla luce delle nuove tecnologie che vanno a correlare luce e benessere)

22 ottobre
"Evoluzioni illuminotecniche per la rivoluzione dell'industria digitale"
(la luce che si adatta al lavoro che evolve)

22 ottobre
"Progettare informati, anticipazioni sulle norme illuminotecniche in fase di aggiornamento"
(per sapere come cambieranno le norme di illuminotecnica nei prossimi anni)

Per partecipare, clicca sul pulsante sotto e segui le indicazioni per l'iscrizione. Non Mancare.

Se vuoi essere restare aggiornato su corsi, articoli e quanto altro riguarda il mondo della luce, iscriviti al blog o ai canali social.

"Aiutiamo Progettisti e Aziende a ideare
Soluzioni Illuminotecniche Efficaci"

contattaci

Programma di formazione online “Pillole di Luce”

Anche per il 2020 prosegue il programma di formazione "Pillole di Luce".

Ogni webinar è dedicato ad un argomento specifico, con esempi pratici, progetti tipo, analisi degli errori più comuni, trucchi del mestiere e presentazione delle soluzioni particolari proposte dalle aziende del gruppo.

Una serie di incontri di formazione online della durata di 40 minuti, una volta al mese, alle 9.30 di lunedì mattina

Una volta registrato, riceverai una mail con il link per iscriverti al singolo incontro.

Sarai libero di seguire solo gli argomenti di tuo interesse.

PROGRAMMA 2020

10 febbraio
"Principi e suggerimenti pratici per la progettazione di ambienti operativi interni"
(per rinfrescare un po' di illuminotecnica di base)

9 marzo
"Principi e suggerimenti pratici per l'illuminazione architetturale in esterni"
(cosa fare e non fare per illuminare una facciata, un parco o un monumento)

20 aprile
"15 modi per risparmiare energia"
(il risparmio energetico basato su tanti piccoli passi per realizzare un impianto efficiente)

18 maggio
"Illuminazione funzionale per esterni di grandi superfici sportive, industriali e commerciali"
(tecnologie e prodotti per creare un impianto timeless)

29 giugno
"Comfort Visivo e Acustico"
(due parametri essenziali per migliorare la qualità e la permanenza nei luoghi di lavoro)

21 settembre
"Protocolli LEED e WELL ed illuminamento melanopico"
(la certificazione energetica alla luce delle nuove tecnologie che vanno a correlare luce e benessere)

22 ottobre
"Evoluzioni illuminotecniche per la rivoluzione dell'industria digitale"
(la luce che si adatta al lavoro che evolve)

22 novembre
"Progettare informati, anticipazioni sulle norme illuminotecniche in fase di aggiornamento"
(per sapere come cambieranno le norme di illuminotecnica nei prossimi anni)

Per partecipare, clicca sul pulsante sotto e segui le indicazioni per l'iscrizione. Non Mancare.

Se vuoi essere restare aggiornato su corsi, articoli e quanto altro riguarda il mondo della luce, iscriviti al blog o ai canali social.

"Aiutiamo Progettisti e Aziende a ideare
Soluzioni Illuminotecniche Efficaci"

contattaci

Illuminazione Ordinaria, Emergenza e Dali sullo stesso binario !!

Tante volte ti sarebbe tornato utile un sistema che offre tutte le funzioni di un impianto di illuminazione in un unico sistema. 

L’unico inconveniente, però, è che non hai la benché minima idea se questo sistema esiste sul mercato.

Ebbene, sono molto lieto di dirti che sei capitato nel posto giusto al momento giusto, di seguito, infatti, ti fornirò tutte le informazioni più importanti in modo che al prossimo progetto potrai finalmente utilizzarlo.

Direi di metterci subito in azione. Ritagliati qualche minuto di tempo e leggi tutto quanto ho da dirti sull’utilizzo di questo sistema.

Sono sicuro che, al termine della guida, sarai perfettamente in grado di gestirlo nei tuoi progetti.

Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Il sistema è costituito da due parti fondamentali: il binario portante, i corpi illuminanti.

Binario Portante

Il binario portante costituisce l’unità funzionale che rimane fissa e integra un sistema elettrificato a 11 poli:

- alimentazione (5 x 2,5 mmq);
- dali (2 x 1,5 mmq);
- collegamento per illuminazione di sicurezza (4 x 1,5 mmq)

Il binario ha un giunto speciale che permette di derivare la corrente degli 11 poli in qualsiasi punto del binario.

Il giunto è premontato e i binari si uniscono senza bisogno di utensili. Il raccordo elettrico e meccanico si esegue con un’unica operazione, senza bisogno di utensili.

Con i diversi giunti a snodo si possono comporre le continue nelle disposizioni preferite, seguendo le esigenze illuminotecniche ed anche strutturali.

La scelta comprende giunti angolari, a T, a croce e Ÿflessibili. I cablaggi che passano attraverso i giunti a snodo li decide l’installatore stesso a seconda delle specifiche del progetto.

Il risultato è la massima Ÿflessibilità di progetto e capacità di adattamento anche ad impianto avviato.

Guarda il video sull'installazione del binario portante

Corpi illuminanti

Gli apparecchi si posizionano con flessibilità ed il sistema si adatta facilmente alle modifiche strutturali.

Ciò che si interscambia o che all’occorrenza si aggiunge sono solo gli elementi d’illuminazione o le ottiche.

Si possono installare: spot, apparecchi per ufficio, apparecchi per l'industria, emergenza con batteria a bordo o centralizzata, ecc.

L’impianto pertanto sa adattarsi a qualsiasi forma richiesta diventando parte integrante dell’architettura

Guarda nel video come si installano gli apparecchi

Se hai bisogno di supporto tecnico per sviluppare il sistema per un progetto o hai bisogno di informazioni, mettiti in contatto con la nostra agenzia.

 

livellidiluce

"Aiutiamo Progettisti e Aziende a ideare
Soluzioni Illuminotecniche Efficaci"

contattaci | Home

FACCIATA MUNICIPIO – CAPISTRELLO

Il Palazzo Municipale di Capistrello risale ai primi anni del Novecento. Prima il disastroso terremoto del 13 gennaio 1915 e poi la Seconda Guerra Mondiale, hanno distrutto quasi interamente il fabbricato tanto da renderlo poco più di un rudere.

Nel 1949 iniziano i primi lavori di ricostruzione, in seguito altri progetti di restauro portano l’edificio al suo stato attuale, prima dell’intervento. Dall’ultimo progetto, che risale primi anni ’70, sono stati pochi o quasi assenti i lavori di manutenzione e il fabbricato negli ultimi anni versava in uno stato di completo abbandono.

Il progetto parte dalla considerazione di preservare l’esistente stato di fatto in quanto testimonianza delle antiche tecniche costruttive. In particolare il restauro mira a trovare un compromesso tra il rispetto delle caratteristiche dell’involucro esistente e la necessità di ristrutturare l’edificio per un suo impiego contemporaneo, conservando le caratteristiche architettoniche che lo contraddistinguono, riportando in luce tutte quelle che il tempo e le azioni dell’uomo hanno modificato.

Gli interventi hanno riguardato il restauro del paramento murario esistente attraverso la ripresa degli intonaci, la sostituzione integrale del manto di copertura, degli infissi esterni, balaustre e di tutte le pavimentazioni esterne.

Gli elementi architettonici esistenti, quali, cornice sottogronda e paraste sono state restaurate usando materiali tradizionali. È stata reintrodotta la cornice marcapiano (presente all’origine) eliminata negli ultimi progetti di restauro, che circonda tutto il fabbricato e riprende lo stesso disegno di quella superiore sottogronda.

In questo restauro ha avuto un ruolo fondamentale l’illuminazione dell’edificio.

Il ruolo della luce è stato quello di arricchire l’ambiente creando un gioco di luci e di ombre e scenari capaci di conferire nuove emozioni.

La luce lega lo spazio esterno al fabbricato, fa rivivere le cose che lo circondano, la piazza e le balconate limitrofe diventano parte integrante dell’edificio.

I corpi illuminanti posizionati al di sopra delle paraste permettono di dare risalto all’elemento architettonico, così come quelli sui timpani che definiscono lo spazio.

È stato dato rilievo all’illuminazione dei portoni di accesso al fabbricato attraverso l’introduzione di applique.

La facciata principale è stata evidenziata attraverso l’introduzione di corpi illuminanti posti sui giardini laterali all’ingresso, installati in maniera da illuminare anche la parte bassa del fabbricato sotto la nuova cornice marcapiano. Arch. Francesca Stati.

Committente: Comune di Capistrello (AQ)
Progettista: Architetto Francesca Stati - Capistrello (AQ)

 

Soluzioni Adottate

D-CO – THORN

77106 – BEGA

22360 – BEGA

33223 – BEGA


livellidiluce

Soluzioni per l'illuminazione Efficace

contattaci | Blog